La parola che Orienta - Introduzione

La parola che Orienta - Introduzione

Diciamocelo chiaramente, ma quanto è difficile riuscire a parlare in modo corretto durante i colloqui di lavoro, alle interrogazioni o davanti a un pubblico?

Nella nostra testa è tutto perfetto, magari abbiamo pure passato un'intera giornata allo specchio a farci i mega discorsi, che neanche le celebrities agli Oscar si impegnano tanto. Poi arriva il momento cruciale ed eccoci lì: vestiti bene, la schiena dritta, sudati e pronti. Il prof o l'esaminatore ci fanno la prima domanda e via con l'ansia, di tutta quella sicurezza e preparazione che c'eravamo fatti, rimangono giusto un paio di "si...no...mi scusi...cioè". Quando il prof sconsolato ci rimanda a sedere con un "Rossi le metto 6 perchè i concetti c'erano, era tutto il resto che mancava", ci sentiamo afflitti e sviliti, iniziando a chiederci se è proprio vero che alla fine non siamo altro che "angurie con l'ansia".

Ma niente paura, vi garantisco che è successo davvero a chiunque. Si, magari qualcuno skillato nel parlare ci nasce, ma tutti possiamo imparare a parlare come dei veri pro.

Come? Abbiamo chiesto ad Andrea Abondio, che di mestiere insegna a parlare in pubblico, qualche tips e consiglio, che permetteranno anche ai più timidi e ansiosi di diventare dei fenomeni delle conversazioni.

Ecco quindi a voi la rubrica "La parola che Orienta", con la sua introduzione: